Attuazione dei PSR

La Politica europea di sviluppo rurale, parte integrante della Politica agricola comune (PAC) dell’UE, viene attuata mediante Programmi di sviluppo rurale (PSR) in ogni Stato membro dell’Unione europea. I PSR sono documenti elaborati dai paesi e dalle regioni dell’UE che illustrano le azioni e gli approcci strategici prioritari definiti per dare risposta ai bisogni della zona geografica interessata.

I PSR, inoltre, devono tenere conto di almeno quattro delle sei priorità della politica di sviluppo rurale dell'UE. Queste priorità più generali sono suddivise in specifici ambiti di intervento, noti come "Aspetti specifici" (Focus Area o FA). I PSR quantificano gli obiettivi rispetto agli aspetti specifici selezionati e definiscono le Misure del programma e i relativi stanziamenti per il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Nel periodo di programmazione 2014-2020 sono previsti 118 PSR nazionali e regionali finanziati dal Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) e da contributi nazionali. Nell’arco di questi sette anni, negli Stati membri verranno spesi, a favore dello sviluppo rurale, circa 100 miliardi di euro a titolo dei FEASR e 61 miliardi di euro provenienti da fonti pubbliche.

L’effettiva attuazione dei PSR è di competenza delle amministrazioni pubbliche nazionali o regionali: le Autorità di gestione (AdG). Queste ultime sono coadiuvate da Organismi pagatori (OP) appositamente designati, incaricati di versare gli aiuti ai beneficiari dei progetti. La Commissione europea non stanzia i finanziamenti direttamente ai beneficiari, ma condivide la responsabilità della gestione dei PSR con le AdG, rimborsando le autorità di programma nell’ambito del FEASR per i pagamenti versati dagli Organismi pagatori.

Migliorare l’attuazione dei PSR 

Migliorare la qualità dei PSR è uno degli obiettivi fondamentali della RESR per il periodo di programmazione 2014-2020. Questo implica, inter alia, sostenere un’efficace ed efficiente attuazione dei programmi.

In tale ottica, il Punto di contatto della RESR organizza eventi cui partecipano tutti i soggetti interessati dall’attuazione dei PSR, compresi Autorità di gestione, Organismi pagatori e rappresentanti delle Reti rurali nazionali (RRN) e delle istituzioni dell’UE (Commissione europea, Corte dei conti europea, Banca europea per gli investimenti). Questo al fine di giungere ad una visione condivisa del Quadro normativo e dei processi di attuazione mediante lo sviluppo e la condivisione delle conoscenze; l’attività di rete e lo scambio di esperienze e buone pratiche, nonché la cooperazione e il potenziamento delle capacità.

Le sezioni che seguono illustrano la gamma delle risorse a disposizione della RESR per l’attuazione dei PSR tra cui eventi, pubblicazioni e analisi.

Misure dei PSR

Programmazione e gestione dello sviluppo rurale

Temi di intervento della RESR 

Nel periodo 2014-2015, il Punto di contatto della RESR ha concentrato le proprie attività sul tema “Migliorare l’attuazione dei PSR”. Tra le attività realizzate figurano:

  • Pubblicazione della Rivista rurale dell'UE (n. 20) “Far partire i programmi di sviluppo rurale”.
  • Organizzazione degli incontri di uno specifico Gruppo tematico (GT), volto ad individuare gli ambiti prioritari per garantire PSR di migliore qualità e maggiormente orientati ai risultati (marzo, maggio, giugno 2015). Si vedano il documento di riferimento e la relazione finale.
  • Organizzazione di un seminario europeo dal titolo “Cogliere le opportunità per migliorare l’attuazione dei PSR nel periodo 2014-2020” (giugno 2015).

Si veda inoltre la Rivista Rural Connections (Estate 2015), con interviste sul campo e articoli su questo tema.

 

/file/rr-20png_itrr-20.png

Risorse utili