Publications

Total results: 8.

Questo numero è incentrato su comunicazioni che svelano le ultime riflessioni degli utenti di reti rurali e, al tempo stesso, delineano alcuni eccellenti esempi di comunicazione mediante i canali digitali, scambio di conoscenze nelle aziende agricole e iniziative di marketing per sostenere l’attuazione della politica di sviluppo rurale.

Vi si trovano naturalmente anche le notizie e gli aggiornamenti della RESR e dell’UE, nonché una serie di prospettive rurali su una varietà di temi, dalle catene di valore della bioeconomia nei paesi dell’Europa meridionale alle iniziative volte a migliorare la banda larga nelle zone rurali e una relazione economica della Banca mondiale che dimostra in che modo la PAC avvantaggia l’economia rurale e stimola la crescita.

Questo numero della rivista, dedicato al tema del “ricambio generazionale” nello sviluppo rurale, analizza gli interventi messi in campo per accogliere e sostenere una nuova generazione di agricoltori, comprese le proposte legislative della Commissione europea per la Politica agricola comune (PAC) post-2020.

In questo numero, le consuete rubriche “Notizie e aggiornamenti” dalla RESR e dall’UE e “Questioni rurali, prospettive rurali” danno voce ai portatori di interesse su temi che spaziano dalla più ampia indagine sinora realizzata su LEADER/CLLD al nuovo modello di attuazione della PAC.

Questo numero della rivista rurale dell’UE presenta una serie di iniziative avviate dalle comunità rurali in tutta Europa per trovare soluzioni concrete alle sfide cui sono confrontate e per cogliere nuove opportunità.

La pubblicazione analizza modi nuovi e innovativi di sfruttare l’innovazione digitale e sociale per potenziare i servizi rurali di base. Esamina inoltre approcci nazionali e regionali che consentono di creare condizioni favorevoli all’emergere di tali aspetti, nonché il contributo dei Programmi di sviluppo rurale per promuovere l’innovazione in tali servizi.

Questo numero si fonda sul lavoro tematico di più ampio respiro della RESR sui “Villaggi intelligenti”.

Questo numero della rivista rurale dell’UE, dedicato a un uso efficiente delle risorse, analizza le implicazioni per lo sviluppo rurale del concetto “fare di più con meno”. Incentrato esclusivamente sulla gestione dell’acqua e del suolo, esso evidenzia come le zone rurali possano diventare più efficienti sotto il profilo delle risorse. 

La pubblicazione descrive pratiche virtuose in questo ambito ed evidenzia come la politica di sviluppo rurale dell’UE possa essere utilizzata al meglio per sostenere una gestione più efficace delle risorse naturali. Viene inoltre presentato il programma dell’Unione europea “LIFE”, i cui progetti pilota forniscono molteplici esempi virtuosi di pratiche sostenibili che possono essere replicati nel comparto agricolo e in altri settori dell’economia rurale. 

Questo numero si fonda sul lavoro tematico di più ampio respiro della RESR su “Economie rurali efficienti sotto il profilo delle risorse”.

Questo numero approfondisce il concetto di ‘rural proofing’ e le modalità con cui è stato applicato. Vengono studiati gli approcci adottati nel Regno Unito e nei paesi nordici, e illustrate le visioni di Phil Hogan, Commissario responsabile per l’Agricoltura e lo Sviluppo rurale, e di Guillaume Cros, membro del Comitato europeo delle Regioni.

Nell’edizione sono incluse, come d’abitudine, le consuete rubriche ‘Notizie e aggiornamenti’ della RESR e dell’UE, e ‘Questioni rurali, prospettive rurali’ nella quale i portatori di interesse della rete si esprimono in merito a molteplici argomenti, quali per esempio le iniziative di tipo partecipativo per lo sviluppo della banda larga nelle zone rurali e il primo Parlamento rurale europeo dei Giovani.

Questo numero della Rivista rurale dell’UE analizza alcune delle ultime teorie e pratiche in materia di sostegno all’imprenditoria rurale per promuovere lo sviluppo di forme di attività innovative, sfruttando con successo le nuove opportunità emergenti e le potenzialità latenti nei territori rurali.

Senza ignorare le molteplici sfide delle zone rurali d’Europa, questo numero esamina gli sbocchi e le nuove opportunità che vanno emergendo in un’ampia gamma di settori: da quello delle biotecnologie all’economia delle esperienze, dalle moderne tecnologie dell’informazione alle nuove esigenze dei consumatori.

La pubblicazione, infine, esamina come utilizzare in modo strategico i Programmi di sviluppo rurale per ottimizzare queste opportunità, individuando soluzioni più intelligenti per un efficace sostegno alle imprese e concentrando gli sforzi in modo mirato per ovviare ad alcune criticità specifiche ai territori rurali.

Questo numero contiene articoli e reportage sulla metodologia LEADER/CLLD, la silvicoltura, gli approcci integrati in materia di politica rurale e il nuovo Corpo europeo di solidarietà, con una breve sintesi delle ultime novità provenienti dalle reti di Slovenia e Slovacchia.

La rubrica “In evidenza” è dedicata al tema dell’inclusione sociale e comprende una panoramica delle sfide legate all’inclusione sociale nelle campagne europee; i punti salienti del lavoro tematico della RESR in questo ambito; una riflessione sul ruolo di LEADER/CLLD nel promuovere una maggiore inclusione, nonché interviste e reportage su questo tema.

Questo numero della Rivista rurale dell’UE è dedicato al tema della sostenibilità ambientale e sociale e a come questa possa rappresentare uno strumento di crescita economica nelle zone rurali dell’Europa.

La pubblicazione evidenzia alcune specifiche opportunità che la transizione verso un’economia verde può offrire a queste zone, tra cui il passaggio a un’economia a basse emissioni di carbonio e pratiche agricole e forestali più sostenibili. Questo numero della rivista si sofferma inoltre su vari aspetti pratici dei progetti della green economy e sull’importanza della cooperazione per conseguire risultati migliori.

Tema trasversale dell’intera pubblicazione: le modalità per garantire, attraverso i Programmi di sviluppo rurale (PSR), un sostegno ottimale agli interventi realizzati in queste zone.