Attività di rete

Le reti e l’attività di rete forniscono un sostanziale contributo al conseguimento degli obiettivi dello sviluppo rurale in Europa, ad esempio promuovendo la condivisione delle conoscenze e lo scambio di idee.

Le reti rurali sono chiamate a svolgere un ruolo specifico per garantire un costante miglioramento della progettazione e dell’attuazione dei Programmi di sviluppo rurale  (PSR) e per la diffusione di migliori pratiche nell’UE in questo ambito. Tale ruolo è stato ulteriormente potenziato nel 2007 con l’istituzione delle Reti rurali nazionali (RRN) e della Rete europea per lo sviluppo rurale (RESR).

Gli obiettivi comuni delle RRN (articolo 54) e della RESR (articolo 52) per il periodo di programmazione 2014-2020 sono stati definiti nel Regolamento sullo sviluppo rurale[1] [PDF come segue:

  • stimolare la partecipazione di tutti i portatori di interesse all’attuazione dello sviluppo rurale;
  • migliorare la qualità dell’attuazione dei Programmi di sviluppo rurale;
  • contribuire a informare il pubblico sulla politica di sviluppo rurale.

Dal 2007, le RRN hanno maturato una profonda esperienza nell’attività di rete e la RESR svolge una funzione importante nel promuovere la condivisione e l’accesso a queste conoscenze ed esperienze.

Per saperne di più sulle attività, il funzionamento e l’esperienza delle RRN si vedano:

 

Per ulteriori informazioni:


[1] Regolamento (UE) n. 1305/2013