Coinvolgimento dei gruppi di interesse

Quando si parla di coinvolgimento dei gruppi di interesse nel contesto della politica di sviluppo rurale si intende il coinvolgimento dei singoli individui, dagli ideatori delle politiche ai beneficiari dei progetti, in tutte le fasi del ciclo: dall’elaborazione della politica sino al miglioramento della sua attuazione sul campo.

Quest’ampia gamma di soggetti interessati può essere suddivisa in tre grandi categorie:

  • Soggetti preposti alla progettazione e attuazione delle politiche: responsabili politici; amministratori pubblici di enti nazionali, regionali e locali e delle istituzioni europee; Gruppi di azione locale LEADER.
  • Organismi in rappresentanza dei gruppi di interesse: associazioni di coltivatori diretti, proprietari terrieri, gestori forestali, imprese rurali, soggetti che intervengono nella filiera agroalimentare, ambientalisti, ricercatori, comunità rurali e gruppi svantaggiati.
  • Soggetti che operano sul campo: beneficiari potenziali ed effettivi e partecipanti ai progetti finanziati dal FEASR, agricoltori e gestori del territorio in primis.

Le reti rurali, sia nazionali (RRN) sia europee (RESR), possono generare il massimo valore aggiunto associando i diversi gruppi di interesse in una piattaforma comune. Nel periodo di programmazione 2014-2020, le reti si sono viste attribuire un mandato più incisivo e, al contempo, l’obbligo di intensificare il coinvolgimento delle parti interessate, al fine di migliorare l’elaborazione e l’attuazione della politica di sviluppo rurale.

Il grafico che segue mostra come le reti rurali forniscano un quadro di riferimento che permette di consorziare le diverse categorie di soggetti interessati.

/file/rr-19sh-involvementwebpng_itrr-19_sh-involvement_web.png

 

In particolare, le reti rurali possono:

  • fungere da collegamento tra le amministrazioni pubbliche e i rappresentanti dei gruppi di interesse e gli operatori sul campo;
  • sostenere il coordinamento, la comunicazione e lo sviluppo di capacità tra enti pubblici a qualsiasi livello;
  • contribuire allo sviluppo delle capacità e al raggiungimento di posizioni condivise tra i soggetti che operano sul campo e i loro organi di rappresentanza;
  • fornire il proprio contribuito nel raggiungere e informare un pubblico più ampio sui benefici offerti dalla politica di sviluppo rurale.

 

RR20

Il Punto di contatto della RESR è costantemente impegnato a favorire un maggior coinvolgimento delle parti interessate attraverso la rete europea di sviluppo rurale, sostenendo lo sviluppo di capacità e agevolando gli scambi di informazione tra le varie categorie di portatori di interesse.

In merito al tema “Garantire un maggior coinvolgimento dei gruppi di interesse” sono già stati ottenuti diversi risultati concreti, tra cui: